Rando Ecrins

Regolamentazione

Il cuore del Parco nazionale è un territorio naturale, aperto a tutti, ma sottomesso ad una regolamentazione che è necessario conoscere per preparare il proprio soggiorno :

  • Niente cani, neanche al guinzaglio : per la quiete degli animali selvatici e domestici.
  • Le eccezioni riguardano i cani da lavoro (cani da valanga, da guida e da protezione dei greggi, cani guide) nell’ambito della loro attività.
  • Raccolta e prelievi vietati : animali, piante, minerali e fossili appartengono al paesaggio.
  • Le attività tradizionali vengono perpetuate : pascolo, falciatura delle praterie, raccolta di alcune piante e frutti ad uso familiare.
  • Niente caccia : qui, tutti gli animali sono protetti.
  • Niente immondizie : per mantenere la natura pulita.
  • Portate giù a valle i rifiuti di modo che vengano trattati o riciclati in un ambiente attrezzato.
  • Niente fuochi : per evitare incendi e degradazioni del terreno.
  • Niente rumore, né disturbi : per la quiete di tutti.
  • Niente campeggio : per preservare la bellezza dei siti.
  • Il bivacco è autorizzato dalle 19 alle 9, a oltre un’ora di cammino dagli accessi stradali e dai limiti.
  • Nessun veicolo : questo spazio va scoperto a piedi, la circolazione è vietata fuori dalle vie autorizzate.
  • Niente mountain bike : questo spazio si scopre a piedi.
  • Niente sorvolo motorizzato : è vietato a meno di 1000m dal suolo.
  • Il volo libero ed il velivolo sono oggetto di una regolamentazione specifica.
  • Non tagliare le curve dei sentieri : in certi punti sensibili, delle ordinanze specificano il divieto di uscire dai sentieri. È una buona pratica generale per evitare le degradazioni e l’erosione del terreno.

I limiti del cuore del Parco nazionale sono materializzati dalle bandiere azzurro-biano-rosso dipinte su delle rocce.